NEWS
2012
LAVORO. Burocrazia e tasse nemici di quello manuale
02/07/2012

Mentre continua ad aumentare la disoccupazione giovanile, non e' da escludere che entro i prossimi 10 anni potrebbero essere persi 385.000 posti di lavoro ad alta intensita' manuale presenti nell'artigianato e nell' agricoltura. Un paradosso, sottolinea la Cgia di Mestre, che sta colpendo il nostro mercato del lavoro. ''Molte professioni storiche presenti nell'artigianato - rileva il segretario Cgia, Giuseppe Bortolussi - rischiano di scomparire. Non solo perche' manca il ricambio generazionale, ma anche perche' non sono piu' redditizie o non hanno piu' mercato. Oberati da tasse e da una burocrazia sempre piu' asfissiante, molte imprese chiudono i battenti, lasciando dei vuoti culturali che rischiamo di non riuscire piu' a colmare, nonostante la crisi abbia avvicinato molti giovani a queste attivita'''. Secondo l'elaborazione Cgia, la lista dei lavori artigianali in via di estinzione include: pellettieri, valigiai, borsettieri, falegnami, impagliatori, muratori, carpentieri, meccanici auto lattonieri, carrozzieri, saldatori, armaioli, riparatori radio e tv, riparatori di orologi, odontotecnici, tipografi, stampatori offset, rilegatori, elettricisti, elettromeccanici, addetti alla tessitura e alla maglieria, materassai, tappezzieri, dipintori, stuccatori, ponteggiatori, parchettisti, sarti e posatori di pavimenti. Nel settore dell'agricoltura, invece, rischiamo di non trovare piu' gli allevatori di bestiame nel settore zootecnico e i braccianti agricoli. Infine, in questa mappa delle principali professioni a rischio estinzione troviamo anche delle figure professionali piu' 'generiche' come collaboratori domestici, autisti, addetti alle pulizie, venditori ambulanti, uscieri e lettori di contatori. La Cgia e' giunta alla mappatura delle categorie calcolando il numero di occupati presenti oggi nelle principali professioni manuali compresi nella fascia 15-24 anni e in quella 55-64 anni. Dopodiche' ha misurato il tasso di ricambio, riuscendo cosi' a stilare una prima graduatoria per mestieri. Infine, ha stimato il numero delle figure che presumibilmente verranno a mancare nei prossimi 10 anni per ciascuna attivita'. ''Premesso che non siamo in grado di prevedere se nei prossimi anni cambieranno i fabbisogni occupazionali del mercato del lavoro italiano - conclude Bortolussi - siamo comunque certi di tre cose. La prima: fra 10 anni la grandissima parte degli over 55 censiti in questa mappa lascera' il lavoro per raggiunti limiti di eta'. La seconda: vista la contrazione delle nascite avvenuta in questi ultimi decenni, nel prossimo futuro si ridurra' ancora di piu' il numero dei giovani che entreranno nel mercato del lavoro, accentuando cosi' la mancanza di turn-over. La terza: visto che i giovani ormai da tempo si avvicinano sempre meno alle professioni manuali, riteniamo che il risultato ottenuto in questa elaborazione sia molto attendibile''

NOKIA-SIMENS . Protesta contro i tagli sotto Assolombarda
09/07/2012

I lavoratori di Nokia Siemen Networks hanno manifestato oggi, 9 luglio 2012, sotto la sede di Assolombarda per protestare contro l'annunciato licenziamento di 445 persone, 367 delle quali della sede milanese di Cassina de' Pecchi

EXPO - Aderisce anche il Cern di Ginevra
18/07/2012

Anche il Cern di Ginevra è fra gli aderenti a Expo 2015. “L’adesione del Cern, eccellenza della ricerca a livello mondiale, - ha commentato il sindaco di Milano Giuliano Pisapia- conferma l’interesse della grandi organizzazioni internazionali per Expo 2015, i suoi contenuti e la sua sfida innovativa. Sono certo che altre autorevoli istituzioni scientifiche  assicureranno la loro partecipazione e contribuiranno a fare di Milano il centro del dibattito mondiale per dare risposte d’avanguardia ai temi strategici dell’alimentazione e dello sviluppo sostenibile. Le ricadute delle scoperte del Cern nei campi dell’agricoltura, della nutrizione e della meteorologia ne sono autorevole e importante premessa”.

 

OGGI IN EVIDENZA SUI GIORNALI 4/07/2012
04/07/2012

Repubblica. CASE AI ROM, BUFERA SUL COMUNE
http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/04/news/rom_nessuna_scorciatoia_per_avere_le_case_popolari-38468797/

 

Repubblica. FORMIGONI, AVVERTIMENTO ALLA LEGA "SE SALTA LA LOMBARDIA, SALTA TUTTO"
http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/04/news/formigoni_una_minaccia_alla_lega_se_salta_la_lombardia_salta_tutto-38470460/

 

Il Corriere. FIRME FALSE PER FORMIGONI, LA PROCURA CHIEDE IL RINVIO A GIUDIZIO PER PODESTA'
http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_luglio_3/firme-false-podesta-fornmigoni-elezioni-regionali-201854635610.shtml

 

Affari Italiani. FORMIGONI, SEL "SNOBBA" GRILLO. FARINA AD AFFARI: PRIMARIE? PISAPIA INSEGNA.
http://affaritaliani.libero.it/milano/daniele-farino-grillo-formigoni040712.html

 

Il Giorno. LA CAMORRA NEL CUORE DI MILANO, SIGILLI AL GRAN CAFFE' SFORZA
http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2012/07/04/739010-camorra-milano-mauro-russo-arrestato-gran-caffe-sforza.shtml

 

Il Giorno. GUIDO PODESTA': «NON SO SIANO FIRME FALSE, MA IO NE USCIRO' INNOCENTE»
http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2012/07/04/738978-quelle_firme_siano_false.shtml

CONSUMI. Cala (-1%) il potere d'acquisto delle famiglie
06/07/2012

Il potere di acquisto delle famiglie, tenuto conto dell'inflazione, è diminuito nel primo trimestre del 2012 dell'1% rispetto al trimestre precedente e del 2% rispetto al primo trimestre del 2011. Lo comunica l'Istat. Nel primo trimestre del 2012 la propensione al risparmio delle famiglie consumatrici, misurata al netto della stagionalità, è stata pari al 9,2%, risultando invariata rispetto al trimestre precedente e in aumento (+0,4 punti percentuali) nei confronti del primo trimestre del 2011. Il reddito disponibile delle famiglie consumatrici in valori correnti è diminuito dello 0,5% rispetto al trimestre precedente, mentre è aumentato dello 0,9% rispetto al corrispondente periodo del 2011.

FIRME FALSE. Chiesto rinvio a giudizio per Podestà e altri nove
03/07/2012

Chiesto il rinvio a giudizio per il presidente della Provincia Guido Podestà e altre nove persone con l'accusa di falso ideologico continuato e pluriaggravato in relazione alle 926 firme false presentate a sostegno delle liste del Pdl in occasione delle ultime elezioni regionali: 618 per la lista regionale "Per la Lombardia" e 308 per la lista provinciale "Il Popolo della libertà - Berlusconi per Formigoni". L'udienza preliminare è già stata fissata. Si terrà il 12 ottobre davanti al gup Stefania Donadeo.

VACANZE - Si parte ma si spende il 10% in meno
06/07/2012

Il mare è la meta preferita per i milanesi che stanno prenotando in questi giorni la vacanza estiva. La Camera di Commercio ha fatto un'indagine su tutto il mese di giugno per soprire le tendenze e le intenzioni dei vacanzieri milanesi. Secondo gli operatori interpellati la vacanza dura in media una settimana (80%) e si estende fino alle due settimane nel 15% dei casi; scelgono di partire con un viaggio organizzato dall’agenzia soprattutto coppie (45%) e famiglie (35%). La spesa media a persona per le vacanze estive si aggira intorno ai mille euro, si rileva un calo intorno al 10% rispetto alle vacanze del 2011.

Per quanto riguarda le destinazioni, si sceglie soprattutto la Spagna, l’Italia e la Grecia. Chi decide di rimanere in Lombardia predilige Bormio e la Valtellina o Ponte di Legno e la Valcamonica. Evidenziata inoltre una forte tendenza al risparmio per nove operatori su dieci: si cerca di risparmiare prima di tutto attraverso soluzioni personalizzate, ma anche con formule “last minute” o “low cost”  e in alcuni casi attraverso le tariffe agevolate riservate ai bambini. I milanesi non rinunciano comunque alle vacanze di lusso: nel 65% dei casi esse rimangono stabili e uno su venti decide di risparmiare su altro ma non rinuncia al “viaggio dei sogni”.

OGGI IN EVIDENZA SUI GIORNALI 2 luglio2012
02/07/2012

Il Corriere. BRESCIANO, 700 NUOVI POSTI DI LAVORI MA GLI AMBIENTALISTI DICONONO NO ALLA FABBRICA

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_luglio_1/settecento-posti-lavoro-ambientalisti-manerbio-fabbrica-del%20frate-201830579861.shtml

 

Il Corriere. CITTA’ DELLA SALUTE: LA REGIONE HA SCELTO, SESTO SAN GIOVANNI BATTE MILANO

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_luglio_1/settecento-posti-lavoro-ambientalisti-manerbio-fabbrica-del%20frate-201830579861.shtml

 

La Repubblica. REGIONE. LEGA E PDL TRATTANO IL FUTURO DI FORMIGONI, OGGI L’INCONTRO

http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/02/news/regione_un_patto_per_le_urne_la_lega_tratta_con_formigoni-38349539/

Libero.  LA SCALA. POLEMICA TRA COMUNE E REGIONE PER LO STIPENDIO DEL SOVRAINTENDENTE

http://www.liberoquotidiano.it/news/italia/1049665/Un-milione-per-guidare-La-Scala--Bufera-sul-sovrintendente-Lissner.html

Il Giornale. COMUNE DI MILANO: PRESTO IN AULA IL REGISTRO DELLE COPPIE DI FATTO

http://www.ilgiornale.it/milano/la_tregua_durera_poco_presto_aula_registro_coppie_gay/02-07-2012/articolo-id=595161-page=0-comments=1

 

Il Giorno. EXPO. UNA SFIDA DA VINCERE CON IL GUSTO E LO STILE (commento dell’architetto Dante Benini)

http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2012/07/01/737598-milano-expo-architetto-stile-grandeur.shtml

APPUNTAMENTI. Quale futuro per il welfare lombardo domani all'hotel Michelangelo
02/07/2012

Le prospettive per il nuovo welfare lombardo e le proposte della Cisl Lombardia al Pirellone nel confronto in corso sul Patto regionale sono al centro della tavola rotonda  “Welfare lombardo, quale futuro tra salvaguardia e innovazione”, che apre i lavori del consiglio generale della Cisl Lombardia, riunito dalle 10.30 all'hotel Michelangelo. Al dibattito intervengono: Gigi Petteni, segretario generale Cisl Lombardia, Giulio Boscagli, assessore Famiglia, conciliazione, solidarietà sociale Regione Lombardia, don Edoardo Algeri, responsabile Consulta ecclesiale regionale enti socio-assistenziali, Attilio Fontana, presidente Anci Lombardia, don Roberto D'Avanzo, direttore Caritas Ambrosiana, Fabrizio Tagliabue, portavoce del Forum Terzo Settore Lombardia.

L'appuntamento è per martedì 3 luglio 2012, dalle 10.30, hotel Michelangelo, via Scarlatti 33, Milano.

DISOCCUPAZIONE- Vola quella giovanile, è al 36,2 %
02/07/2012

Il tasso di disoccupazione a maggio è in leggero calo rispetto al confronto con il mese di aprile: al 10,1% (-0,1 punti percentuali) mentre sale di 1,9 punti su base annua. Il mese precedente aveva registrato il picco dall'inizio della serie storica mensile (2004). Lo rileva l'Istat sulla base di dati provvisori e destagionalizzati.

DOPO UN ANNO E MEZZO CALANO I DISOCCUPATI - Il numero dei disoccupati cala di 18mila unità, scendendo a 2.584 mila.Su base annua, invece, si registra una crescita del 26% pari a 534mila unità. Gli occupati sono, quindi, 23.034.000, in aumento dello 0,3% rispetto ad aprile (60 mila), la crescita dell'occupazione riguarda sia gli uomini sia le donne. Rispetto a maggio 2011 gli occupati crescono dello 0,4% (98 mila). Si tratta della prima diminuzione, anche se lieve, del tasso di disoccupazione da febbraio del 2011. I tecnici dell'Istat spiegano, comunque, che il quadro resta «sostanzialmente stazionario» con la disoccupazione che rimane su «valori molto elevati».

GIOVANI, CIFRE DA RECORD - Se, considerando anche i possibili impieghi estivi, migliora leggermente la condizione dei disoccupati in genere, si fa drammatica invece la situazione dei giovani: secondo i dati provvisori a maggio il tasso di disoccupazione dei 15-24enni ha toccato un record storico salendo al 36,2%. Questo significa che è disoccupato più di un giovane su tre di coloro che partecipano attivamente al mercato del lavoro.

OGGI IN EVIDENZA SUI GIORNALI 6 luglio 2012
06/07/2012

 

Corriere della Sera - Mini-sopedali salvi, i tagli e il ruolo degli enti locali: http://www.corriere.it/economia/12_luglio_06/mini-ospedali-salvi-parola-alle-regioni-digiacomo_1c778a06-c72c-11e1-96dc-1183a294894f.shtml

 

Corriere della Sera - Come cala il potere d'acquisto degli italiani: http://www.corriere.it/economia/12_luglio_06/crisi-istat-risparmio-consumi_0104dbca-c745-11e1-96dc-1183a294894f.shtml

 

Corriere della Sera Milano - Crollano gli introiti di Area C:

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_luglio_6/incassi-area-c-crollano-incassi-troppi-evasori-ticket-201895453096.shtml

 

La Repubblica - A Linate ci deve essere più concorrenza, lo dice il Garante: http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/06/news/linate_via_libera_alla_concorrenza_per_i_collegamenti_con_fiumicino-38596994/

 

La Repubblica Milano - Come la spending review tocca la sanità locale: http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/06/news/sanit_tagliati_4mila_posti_letto_163_milioni_in_meno_per_il_2012-38597459/

 

La Repubblica Milano - Tagli anche per Trenord: http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/06/news/trenord_fondi_tagliati_del_25_caccia_alle_corse_da_sacrificare-38595514/

 

La Repubblica Milano - Come non funzionano le scale mobili in metropolitana: http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/06/news/metro_emergenza_scale_mobili_da_settembre_stop_alle_riparazioni-38598703/

 

La Repubblica Milano - Milanosport rilancia le piscine: http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/06/news/metro_emergenza_scale_mobili_da_settembre_stop_alle_riparazioni-38598703/

 

La Repubblica Milano - Immigrati, è record di filippini: http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/06/news/la_citt_una_colonia_asiatica_primi_i_filippini_sono_33mila-38596995/

 

 

 

 

FISCO IN LOMBARDIA: maxi truffa, denunciati 11 imprenditori
02/07/2012

Sono ben 11 gli imprenditori lombardi che hanno messo in piedi una maxi-truffa contributiva nel gallaratese. Ben 23 milioni di euro sottratti al fisco da una società gallaratese operante nel settore rivestimento di pavimenti e muri. La società, per poter adempiere alle tante commesse ottenute nel Nord Italia utilizzava, come fossero propri, lavoratori in prevalenza extracomunitari, che risultavano formalmente assunti da altre imprese, (complici della frode) che omettevano in modo sistematico di versare allo Stato sia le tasse sia le ritenute previdenziali e contributive. Le società, tutte riconducibili a soggetti partecipi nella frode, erano di fatto inesistenti e provvedevano a mascherare la costante somministrazione illecita di manodopera con fatture che non trovavano alcun riscontro nella dichiarazione dei redditi.

Tutti i rappresentati delle 13 aziende coinvolte sono stati denunciati per reati di frode fiscale, evasione e somministrazione irregolare di manodopera; inoltre, a garanzia del debito nei confronti dello Stato, è stato tempestivamente disposto dalla Procura ed eseguito un sequestro di beni per circa 4 milioni di euro, tra cui una maestosa villa in provincia di Varese, una lussuosa imbarcazione di oltre 18 metri del valore di oltre 1 milione di euro ed altri immobili nelle province di Trapani, Genova ed a Gallarate. A questi beni va aggiunto il sequestro dell'intero ramo d'azienda ceduto, nel corso delle indagini al fine di sottrarlo proprio ad un eventuale sequestro, ad altra società neo costituita nel Novarese che avrebbe dovuto garantire la continuazione dell'attività illecita. Infine, per la somministrazione e l'utilizzo fraudolento di lavoratori l'AG ha proposto per la successiva applicazione una multa per un totale di circa 4 milioni di euro.

BONANNI. Pubblico impiego, serve un piano serio
02/07/2012

"Come è successo in passato si dà la sensazione che si fanno interventi per poi procurare più danni di quelli di prima. Quello che serve è un vero e proprio piano industriale per il pubblico impiego. Il governo deve decidere cosa dovranno essere le regioni che per come sono non possono restare; devono essere più sobrie e talora anche accorpate. Le province non possono più esistere. I comuni devono accorparsi". Queste le parole di Raffaele Bonanni, segretario generale della Cisl, sulla spending review a Tgcom24. "Bisogna provocare un riassetto molto forte della realtà amministrativa e istituzionale - ha proseguito - Se si fanno tagli con criterio va bene e noi li sosterremo. Altrimenti, se si faranno tagli tanto per farli, si faranno solo più guai. A quel punto, faremo iniziative in tutta Italia e in tutte le città. Vedremo cosa faranno e poi ci regoleremo di conseguenza. Faremo quello che serve, se occorrerà faremo anche uno sciopero generale ma ci sono mille modi per protestare. Al governo chiederemo un piano chiaro frutto di una ristrutturazione pensata e discussa con parti sociali e Parlamento, non vogliamo una cosa che rischia di essere come quella degli esodati. Quello che è stato fatto con gli esodati rappresenta ciò che non deve essere fatto".

EXPO. Lega, ci vuole commissario a tempo pieno
02/07/2012

La Lega Nord continua a pensare che l'Expo 2015 abbia bisogno di un commissario generale che possa dedicarsi a questa attività 24 ore su 24 e che quindi Roberto Formigoni farebbe meglio a fare solo il presidente della Regione Lombardia. Lo ha ribadito il segretario della Lega lombarda, Matteo Salvini, dopo un incontro proprio con Formigoni durante il quale il tema non è stato però toccato. "La mia convinzione è che Expo, una struttura già precaria, ha bisogno di attenzione 24 ore su 24. E' un consiglio bonario, se il dibattito arriverà in aula glielo consiglieremo anche lì, ma non ci accoderemo alla sinistra"

OGGI IN EVIDENZA SUI GIORNALI 3 luglio 2012
03/07/2012

Il Corriere. TRENORD. CON I TORNELLI ANTIEVASIONE AUEMNTA LA VENDITA DEI BIGLIETTI

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_luglio_3/pendolari-lotta-evasione-tornelli-biglietti-metropolitana-uscita-201851750521.shtml

 

La Repubblica. MILANO. IL PIANO DI PISAPIA PER I LA CASA AI NOMADI.

http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/03/news/ottomila_euro_ai_rom_per_la_casa_ecco_il_piano_della_giunta_pisapia-38418755/

 

La Repubblica. DIPENDENTI I GIRO PER L’EUROPA, PAGA TUTTO AL REGIONE

http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/03/news/dipendenti_in_viaggio_per_tutta_europa_il_conto_lo_paga_la_regione_lombardia-38417419/

 

Affari Italiani. OSPEDALE SAN CARLO: DIPENDENTI CONTRO IL DIRETTORE GENERALE

http://affaritaliani.libero.it/milano/medici-in-rivolta-contro-antonio-mobilia-030712.html

 

Affari Italiani. PD.: BOERI CANDIDATO ALLE PRIMARIE. ROZZA E D’ALFONSO “DIMETTITI”

http://affaritaliani.libero.it/milano/boeri-candidato-alle-primarie-030712.html

Il Giorno. GRANELLI: DIETRO LA MOVIDA PRESSIONI MALAVITOSE

http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2012/07/03/738384granelli_movida_milano_assessore_comune_malavita.shtml

BENZINA- Abbassare il prezzo si può, Eni lo dimostra
03/07/2012

 

Inutili le denunce e le segnalazioni all’Antitrust – dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsumper difendere l’iniziativa di Eni che, con l’abbattimento del prezzo alla pompa nei weekend fino a settembre, ha dimostrato, probabilmente al di là della propria volontà, che è possibile “calmierare” il prezzo della benzina.

La calmierazione – prosegue Giordano – ha prodotto subito una reale concorrenza tra le compagnie petrolifere a dimostrazione che quanto richiesto da anni dalle Associazioni Consumatori non solo è realizzabile da subito, ma che è possibile un suo prolungamento sia durante la settimana e non solo nei weekend e durante l’intero arco dell’anno e non solo fino a settembre.

La trasformazione degli sconti da occasionali e limitati nel tempo a prezzi calmierati di sistema provocherebbe una calmierazione sull’inflazione e sui prezzi al consumo con un conseguente ridimensionamento della spesa, in quanto il 90% delle merci  di prima necessità nel nostro Paese viaggia su gomma. Si giungerebbe così anche ad un risparmio di circa 900 euro a famiglia (famiglia con 2 automobili).

Tutto ciò richiede anche un taglio delle accise, in particolare di quelle ormai datate e relative ad emergenze ormai concluse.

Adiconsum propone all’Antitrust – conclude Giordano – la convocazione di un tavolo con la partecipazione delle Compagnie petrolifere, Associazioni Consumatori e distributori di benzina indipendenti, quali la GDO, la Faib Confesercenti e Fegica Cisl, ecc..

CASA. Comune: nessuna corsia preferenziale per i Rom
03/07/2012

"Non esiste alcuna corsia preferenziale né Piano per assegnare case ai Rom. La nostra volontà è infatti quella di garantire canali ordinari di accesso alle graduatorie per le abitazioni pubbliche senza alcun favoritismo". Lo hanno dichiarato gli assessori alla Sicurezza e Coesione sociale Marco Granelli e alle Politiche sociali Pierfrancesco Majorino.  
"Nei prossimi giorni - hanno aggiunto gli assessori - presenteremo una serie di progetti per affrontare un tema che in questi anni è degenerato per precise  responsabilità del centrodestra. Tra questi progetti che riguarderanno i temi dell'inserimento dei bambini nelle strutture educative, le tematiche di carattere sanitario e lavorativo, il tema cruciale della legalità e per la questione del superamento dei campi non sarà contemplata alcuna azione per assegnare abitazioni a persone di etnia Rom al di fuori del sistema delle regole vigenti. Quel che invece sperimenteremo, proprio al fine di accompagnare il superamento di alcuni campi anche sulla base dei risultati positivi raggiunti recentemente, sarà costituito dall'inserimento in strutture d'emergenza e in luoghi del terzo settore".
"E per attuare questi progetti - hanno concluso Majorino e Granelli - intendiamo utilizzare i 5 milioni di euro stanziati dall’ex ministro Maroni e vincolati proprio per azioni di questo tipo a favore dell’etnia Rom".  



 

REGIONE. La Cisl chiede un welfare per tutti
04/07/2012

No ad un welfare selettivo, si ad un welfare universalistico: questa la richiesta della Cisl Lombardia alla Regione che ha appena aperto il confronto con le parti sociali per avviare una revisione del sistema sociale lombardo. “Quello che chiediamo è un welfare universale e sostenibile a cui tutti possano accedere – spiega il segretario della Cisl lombarda Gigi Petteni – è importante che la Regione tenga conto del reddito e delle situazioni di bisogno dei cittadini e che la premialità sia utilizzata per dare risposte concrete.” L'obiettivo è rimettere al centro la persona e le sue necessità. In una situazione di invecchiamento della popolazione e di diminuzione delle risorse, le istituzioni non possono gettare la spugna, anzi, devono partire proprio da queste consapevolezze per rilanciare il welfare e interpretare i bisogni del territorio. “Il mondo sta cambiando – conclude Giulio Boscagli, assessore Famiglia, Conciliazione Solidarietà sociale di Regione Lombardia – la situazione demografica e le risorse a disposizione non coincidono. Una riforma necessaria, quella sul welfare, che deve tener conto della centralità della persona e del ruolo della famiglia”.

ECOMAFIE. Cemento e rifiuti i business più redditizi
04/07/2012

I reati nel ciclo dei rifiuti e del cemento nel 2011 sono in lieve flessione ma si confermano i settori clou del business dell'ecocriminalita'. E' quanto emerge dal rapporto Ecomafia 2012, l'indagine annuale di Legambiente. Secondo il rapporto nel settore dei rifiuti nel 2011 sono 5.284 i reati e 5.830 le persone denunciate. Aumentano i traffici illeciti internazionali mentre i rifiuti gestiti illegalmente e sequestrati si sono attestati sulle 346 mila tonnellate, come se 13.848 enormi tir si snodassero in una fila lunga piu' di 188 chilometri. Le inchieste sui traffici organizzati dei rifiuti dalla data della prima applicazione del delitto (art.260 dlgs 152/2006) ad oggi sono 199, con ben 1.229 persone sottoposte ad ordinanza di custodia cautelare, 3.654 persone denunciate e ben 676 aziende coinvolte in tutte le regioni, Val d'Aosta esclusa. Le inchieste hanno riguardato anche 23 paesi esteri, sempre piu' coinvolti nei traffici internazionali di rifiuti in partenza dall'Italia (dal 2001 al 30 aprile 2012 sono state 32 e hanno interessato ben 23 paesi tra Europa, Asia e Africa). Rifiuti in plastica e rottami ferrosi risultano essere tra i materiali piu' ambiti dai trafficanti di mestiere. Sono invece 6.662 gli illeciti e 8.745 le persone denunciate (circa 4 al giorno), nel ciclo del cemento, dove nonostante la crisi e il calo del 20% stimato dal Cresme nel mercato legale, l'abusivismo ha fatto registrare 25.800 casi tra nuove costruzioni o grandi ristrutturazioni, con un fatturato che si conferma stabile intorno a 1,8 miliardi di euro. L'Italia, secondo il responsabile dell'osservatorio nazionale Ambiente e legalita' di Legambiente, Enrico Fontana, "ha bisogno di stringere un patto con l'ambiente e la legalita'. Per questo lanciamo oggi la campagna 'Abbatti l'abuso', perche' e' da qui che bisogna cominciare, non ci sono scuse. Le case illegali vanno demolite come prevede la legge. In attesa di vedere finalmente l'introduzione dei delitti contro l'ambiente nel Codice penale, e' urgente contrastare questo assalto al Belpaese compiendo tutti il proprio dovere, senza eccezioni''.

WELFARE. Sempre meno servizi, meno male che c'è la contrattazione
04/07/2012

Sempre meno l'offerta di servizi risponde ai bisogni sociali in costante crescita per effetto della recrudescenza della crisi. I tagli drastici operati dal precedente e dall'attuale governo sulle politiche sociali e su quelle sanitarie hanno avviato "un processo di ridimensionamento del welfare locale" in parte difeso dalla contrattazione sociale territoriale. E' quanto emerge dal terzo rapporto sulla Contrattazione sociale territoriale relativo al 2011, a cura dell'Osservatorio sulla Contrattazione Sociale (Ocs), costituito dalla Cgil e dallo Spi, con il contributo dell'Ires, Lì dove si è svolta, la negoziazione territoriale ha garantito "un mantenimento nell'erogazione delle prestazioni e dei servi grazie ad una complicata azione di contenimento dei tagli". Per ovviare a questi ultimi si è fatto ricorso ad "un aumento delle tariffe e della tassazione locale, così come a strumenti di compartecipazione, con una vera e propria esplosione nel ricorso all'Isee, e alla diffusa promozione di patti antievasione a livello comunale capaci di reperire risorse da destinare ai servizi di welfare". Nell'82,3% degli accordi si riscontrano iniziative e interventi favore della "generalità di cittadini e famiglie", ovvero interventi sulla spesa sociale complessiva e sui servizi, sulla fiscalità locale, i trasporti, l'ambiente e il territorio. Largamente presente è l'azione a favore degli anziani (81,6%), sostanzialmente appaiata a quella rivolta ai cittadini nel loro complesso. Segue la forte presenza, e in crescita rispetto al 2010, di soggetti fragili o bisognosi di sostengo: persone non autosufficienti (51,2%), disabili (42,2%) e famiglie e individui in condizione di povertà (41,3%). Per quanto riguarda invece il binomio crisi e lavoro, il rapporto segnala che il tema della tutela o della riorganizzazione sul posto di lavoro è presente nel 13,2% del totale degli accordi, il sostegno ai lavoratori di aziende in crisi (36,6%), ai disoccupati (20,6%), agli inoccupati (3,6%) e ai precari (3,2%). Questo dato, specie quello relativo ai lavoratori di aziende in crisi, si mostra più basso rispetto al 2010, e questo probabilmente mostra "la difficoltà di avviare nuovi interventi di sostegno al reddito dei lavoratori in situazione di crisi". Inoltre uno spazio "decisamente più compresso" è dedicato ad altri soggetti portatori di bisogni e di diritti: giovani (12,2%), donne (6,8%), immigrati (11,1%). Viene così confermato un dato critico già evidenziato nel corso del 2010, specie a fronte di una più ampia presenza di tali soggetti entro le piattaforme sindacali.

OGGI IN EVIDENZA SUI GIORNALI 5 luglio2012
05/07/2012
CASSA INTEGRAZIONE. 95milioni di ore a giugno
05/07/2012

"Le ore autorizzate di cassa integrazione, anche se in leggerissimo calo rispetto al mese precedente, si mantengono, nel mese di giugno, su livelli ancora elevatissimi: oltre 95 milioni: un dato che, rapportato al giugno 2011, mostra una decisa crescita. Preoccupa anche il dato aggregato del primo semestre 2012: in aumento rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente e ben superiore ai 500 milioni di ore. Si conferma, su base annua, il forte aumento della cassa ordinaria in particolare nell'industria, andamento che ci prospetta un pericoloso allargamento delle aziende coinvolte nella crisi". lo dichiara in una nota, il Segretario generale aggiunto della Cisl, Giorgio Santini, commentando i dati Inps sulla Cig."Di fronte all'aumento rilevato dall'Inps delle richieste di mobilità e disoccupazione- continua Santini- riteniamo che la lotta alla disoccupazione ed alla crisi produttiva, debba essere messa in testa all'azione del Governo. Purtroppo le misure contenute nel decreto Sviluppo, certamente positive, sono ancora insufficienti perchè non accompagnate da politiche di sostegno alla domanda e dalla redistribuzione del carico fiscale a favore di famiglie, lavoratori e pensionati". "Il Governo, approvata la riforma del mercato del lavoro- conclude Santini- dovrà impegnarsi ad una rapida attuazione delle misure riguardanti il nuovo apprendistato per l'assunzione dei giovani, mentre è, infine, necessaria una rapida attuazione delle procedure per la riqualificazione ed il reimpiego dei lavoratori, migliorando consistentemente le politiche attive del lavoro".

FARMACI - Aumenta spesa per ticket, più 34% in un anno
05/07/2012

Aumenta la spesa privata per il ticket farmaceutico. Tra il 2010 e il 2011 la spesa per le ricette delle medicine è salita del 34%, raggiungendo un valore assoluto di un miliardo e 337 milioni, cioè 22 euro a testa: il dato è del Rapporto nazionale OsMed 2011 su "L'uso dei farmaci in Italia", presentato oggi 5 luglio a Roma dall'Agenzia italiana del farmaco (Aifa) all'Istituto superiore di sanità che da oltre dieci anni raccoglie i dati e elabora il Rapporto.

La spesa privata (farmaci di classe A che il cittadino paga, classe C con ricetta e per automedicazione) è stata pari a 6.346 milioni di euro: cresce del 21%rispetto al 2010 la spesa dei farmaci di classe A.

“Sono numeri molto elevati – dichiara il Segretario generale dell’Adiconsum Pietro Giordano – che pesano sulle famiglie italiane: i dati del rapporto parlano di una spesa pro capite di 434 euro. Se a questo si aggiunge – continua il Segretario generale dell’Adiconsum – le proposte in discussione nel decreto spending review in cui si ipotizza una riduzione del tetto alla spesa farmaceutica, ossia l’onere a carico del servizio sanitario nazionale per l’assistenza farmaceutica territoriale, rispetto al complessivo finanziamento statale di 1 punto percentuale, è evidente che la situazione per le famiglie italiane non può che essere oltremodo gravosa ed insostenibile.”

 

IMMIGRATI. Permesso di soggiorno per chi denuncia datore lavoro in nero
06/07/2012

Pene più severe per chi assume e sfrutta un immigrato irregolare. Permesso di soggiorno per lo straniero che denuncia il suo datore di lavoro in nero. Due norme che promettono di migliorare la vita dei migranti. Ma è la terza, la norma transitoria (che è in attesa del via libera europeo), che potrebbe rivoluzionare il destino di molti: la sanatoria per chi mette in regola il dipendente extracomunitario, stipulando finalmente un contratto alla luce del sole. È questo il risultato del decreto legislativo che il Consiglio dei ministri oggi ha approvato in via definitiva.

Via libera alla direttiva europea. Il decreto, fortemente voluto dal ministro Andrea Riccardi e approvato su proposta del ministro per gli Affari europei e del ministro del Lavoro, recepisce finalmente la normativa comunitaria in materia: la direttiva europea (2009/52/CE)  sulle “norme minime relative a sanzioni e a provvedimenti nei confronti di datori di lavoro che impiegano cittadini di paesi terzi il cui soggiorno è irregolare”.

Pene più dure per i caporali. Nel nostro Paese impiegare chi non è in regola col permesso di soggiorno è già un reato previsto dalla legge Bossi-Fini e punito con l’arresto da tre mesi a un anno e una multa di cinquemila euro per ogni lavoratore impiegato. Ora le pene si fanno più severe.

Non solo. Se il lavoratore straniero denuncia il suo datore di lavoro collaborando alle indagini potrà ottenere un permesso di soggiorno per motivi umanitari. E ancora: il decreto nei fatti potrebbe dare il via libera a una piccola sanatoria. Stando alle prime indiscrezioni, una norma transitoria permetterebbe, infatti, al datore di lavoro di “pentirsi” e denunciare i propri dipendenti irregolari. Stipulando contratti di lavoro e, dunque, avviando anche in questo modo il processo di regolarizzazione.
 

CONSUMATORI - "I Saldi sono sempre più anacronistici"
09/07/2012

SALDI - In molte regioni sono partiti sabato 7 luglio, ma da circa 1 mese i commercianti hanno cominciato i pre-saldi ad uso dei clienti affezionati, Pietro Giordano, Adiconsum dice: “Necessario liberalizzare con regole condivise tra Consumatori e Commercianti”.

Aperto Gruppo Facebook “SOS SALDI”

Di fronte all’espandersi del commercio elettronico con la possibilità di acquistare prodotti scontati anche del 70-80%, degli outlet che vendono prodotti griffati a costi fortemente contenuti e delle altre forme di vendita scontate quali promozioni, liquidazioni e qualsiasi forma di promozione, i saldi appaiono sempre più anacronistici. La normativa sui saldi – afferma Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum - viene sempre più disattesa dagli stessi commercianti che ne anticipano l’inizio rispetto alla data fissata per legge attraverso telefonate, sms e mail con sconti riservati ai clienti più affezionati.

Adiconsum, prosegue Giordano - chiede un tavolo concertativo con Confcommercio e Confesercenti che affronti il tema di una reale liberalizzazione capace di tutelare i consumatori e le aziende sane del settore

In caso di mancato rispetto della normativa sui saldi (v. Decalogo Adiconsum allegato) rivolgersi alla Polizia Municipale e segnalare l’accaduto sia alle sedi territoriali Adiconsum sia al Gruppo Facebook di Adiconsum “SOS saldi”.

OGGI IN EVIDENZA SUI GIORNALI 9 luglio2012
09/07/2012

Il Corriere. CRISI, LO SPREAD CORRE, SIAMO A QUOTA

www.corriere.it/economia/12_luglio_09/spread-aumenta-mercati-_3460a228-c98f-11e1-826a-3168e25ab050.shtml

 

Il Corriere. MILANO NON E’ PIU’ ALA VERTICE DELLA RICCHEZZA. IL BARICENTRO SI SPOSTA AD EST

http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_luglio_9/milano-grandi-metropoli-ricchezza-201925797631.shtml

La Repubblica. SPENDING REVIEW. LA SCURE SI ABBATE SU SCUOLA E UNIVERSITA’

http://www.repubblica.it/scuola/2012/07/08/news/spending_istruzione-38697702/?ref=HREC1-6

 

La Repubblica. SCALA. DUELLO FORMIGONI-PISAPIA SU LISSNER

http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/09/news/scala_duello_formigoni-pisapia_sullo_stipendio_d_oro_di_lissner-38748740/

La Repubblica. PALAZZO MARINO. UNA TASK FORCE ANTI-BUROCRAZIA PER LA FASE 2 DELLA GIUNTA PISAPIA

http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/09/news/una_task_force_anti_burocrazia_per_la_fase_2_di_palazzo_marino-38749620/

Affaritaliani . MILANO VIOLENTA, DONNE AGGREDITE NELLA NOTTE E RISSA A COLPI DI MACHETE

http://affaritaliani.libero.it/milano/milano-violenta-rissa-colpi-machete-gravi090712.html

Affaritaliani . MILANO, SALDI AL RALLENTATORE

http://affaritaliani.libero.it/milano/milano-saldi-rallentatore090712.html

Il  Giornale . GIUNTA PISAPIA. ARRIVA L’ASSESSORE DI SOSTEGNO

http://www.ilgiornale.it/milano/giunta_lenta_arriva_lassessore_sostegno/09-07-2012/articolo-id=596099-page=0-comments=1

SPENDING REVIEW. Bonanni: subito confronto o cambi i Parlamento
09/07/2012

Il governo apra subito la discussione sulla spending review alle parti sociali oppure saranno le parti sociali a cercare la sponda adatta in Parlamento e a costringere il governo a fare dietrofront sul decreto alle Camere. Parola del leader della Cisl, Raffaele Bonanni, che in un'intervista al Mattino sottolinea: ''Esistono problemi cosi' gravi per i quali c'e' bisogno di un confronto. Qui il confronto non c'e', oppure quando c'e' e' talmente residuale per cui poi si verificano incomprensioni, equivoci''. A proposito delle parole del presidente di Confindustria Giorgio Squinzi, Bonanni afferma che ''di fronte al decreto del governo e' molto diffusa l'irritazione di tutte le realta' della rappresentanza sociale. E questo non e' mai accaduto''. ''A volte questo governo ha dimostrato di ritenere che il confronto sia una perdita di tempo o consociativismo - aggiunge -. Invece e' consociativismo proprio il contrario, perche' poi le lobby fanno quello che vogliono''.

OCSE. Aumenta la disoccupazione. Italia colpita duramente
10/07/2012

"L'Italia é stata colpita duramente  dalla crisi ed è probabile che la disoccupazione continui ad aumentare": è quanto scrive l'Ocse nel suo ultimo rapporto sulle prospettive dell'occupazione, presentato oggi a Parigi.

A maggio sono circa 48 milioni i disoccupati nell'area dell'Ocse: quasi 15 milioni in più rispetto all'inizio della crisi finanziaria iniziata alla fine del 2007. Per ritornare ai livelli pre-crisi occupazionale servirebbe la creazione di circa 14 milioni di posti di lavoro.

I dati emergono dall'Outlook dell'Ocse sul mercato del lavoro nel quale si evidenzia che il tasso di disoccupazione era del 7,9% a maggio. La creazione di posti di lavoro, sottolinea il rapporto, "continuerà a restare debole in molti Paesi dell'Ocse" e il tasso di disoccupazione "potrebbe rimanere intorno all'8% anche nel 2013" (8% nel 2012 e 7,9% nel 2013).

La situazione occupazionale dei giovani e delle persone scarsamente qualificate "rimane particolarmente preoccupante". Dall'inizio della crisi l'occupazione delle persone scarsamente qualificate è diminuita di quasi 5 punti percentuali mentre quella giovanile ha registrato una flessione di quasi 7 punti percentuali.
Non solo. Aumenta anche la disoccupazione di lungo termine e il numero dei disoccupati scoraggiati che escono dal mercato del lavoro.

OGGI IN EVIDENZA SUI GIORNALI 12 luglio2012
12/07/2012
FIRME FALSE. Chiesto un anno di carcere per Formigoni
12/07/2012

Chiesta la condanna a un anno di carcere e a 500 euro di multa per il presidente della Regione Roberto Formigoni, accusato dai Radicali di diffamazione a mezzo stampa aggravata dall'attribuzione di un fatto determinato, per averli accusati di aver manipolato le firme raccolte a sostegno della propria candidatura alle ultime elezioni regionali.

La richiesta è stata formulata al giudice della quarta sezione penale dal pubblico ministero Mauro Clerici, che ha dichiarato nella fase finale della requisitoria: "Non vedo ragioni per cui possano essere applicate all'imputato le attenuanti generiche. La condotta del presidente Formigoni anche nella fase successiva alle dichiarazioni non mi pare meriti la concessione delle attenuanti generiche: ricordo che nel frattempo si è conclusa con la richiesta di rinvio a giudizio un'indagine della procura proprio sulla raccolta fraudolenta delle firme delle liste elettorali a sostegno di Formigoni, cui sono seguite dichiaraziazioni pubbliche fatte da un personaggio pubblico senza nessun tentativo di rivisitazione all'esito di tali eventi successivi. È vero che in merito non c'è ancora nemmeno la sentenza di primo grado, ma comunque siamo rimasti fermi alle dichiarazioni lesive della reputazione dei Radicali. Per questo motivo chiedo che l'imputato sia ritenuto responsabile reato del reato ascrittogli e condannato a un anno di reclusione e a 500 euro di multa".

EXPO. Sotto osservazione i prezzi degli alberghi
12/07/2012

Dal prossimo anno un sistema di rilevazione dei prezzi degli alberghi in città contro i rincari delle camere per Expo 2015. Lo annuncia l’assessore al Commercio Franco D’Alfonso. A fronte della decisione degli albergatori di ricorrere contro la tassa di soggiorno, “ci portino piuttosto i dati – ha detto D’Alfonso a margine di una commissione consiliare – su come stanno già vendendo per il 2015. Sul 2015 abbiamo già evidenze di proposte degli alberghi a prezzi altissimi”, in risposta alle richieste già avanzate in particolare da altri Paesi. “Sappiamo di indicazioni di prezzo superiori di diverse decine di punti percentuali a quelli praticati oggi, che arrivano per hotel a 4 e 5 stelle fino al 50-70% di rincaro”. Per questo, annuncia D’Alfonso, il Comune realizzerà un “sistema di rilevazione dei prezzi negli alberghi in città: non possiamo intervenire con calmieri o altre iniziative, anche di fronte ai rincari nei periodi delle fiere, ma possiamo mettere in campo un meccanismo di rilevazione a disposizione di tutti”

 

IMMIGRATI. Invalidità civile anche per chi non ha carta di soggiorno
13/07/2012

A seguito della Sentenza n 11/2009 della Corte Costituzionale, nella quale si dichiarava l'illegittimità della norma che prevedeva la concessione delle prestazioni di invalidità civile ai soli cittadini immigrati titolari di carta di soggiorno, il Comitato Provinciale dell'INPS ha finalmente cominciato ad accogliere i ricorsi presentati con l'assistenza del nostro Patronato INAS CISL di Milano dai cittadini privi di tale documento, concedendo l'assegno di invalidità civile e l'indennità di accompagnamento anche a chi è titolare del solo permesso di soggiorno.

NOKIA-SIEMENS . Lunedì il giorno della verità per 445 lavoratori
13/07/2012

Il giorno della verità sta arrivando. Lunedì 16 luglio, alle 14, presso la sede di Assolombarda si terrà il secondo incontro tra le parti sulla vertenza Nokia Siemens Networks. In ballo c’è il licenziamento di 445 persone, 367 delle quali sono tecnici, ricercatori, impiegati, ingegneri dello stabilimento milanese di Cassina de’ Pecchi. I sindacati si aspettano molto da questo appuntamento.
“L’incontro – spiega Christian Gambarelli, segretario della Fim Cisl di Milano - ha una rilevanza strategica per gettare le basi di un possibile accordo che riduca il più possibile il numero degli esuberi. La direzione italiana dell’azienda verrà sfidata su questo terreno e sull’ipotesi di mantenere in Italia pezzi consistenti di business, anche al di fuori del suo perimetro. Il sito di Cassina può, infatti, interessare altri investitori. In questo contesto sarà fondamentale il coinvolgimento delle istituzioni ed in particolare della Regione Lombardia”.
In occasione dell’incontro si terrà una manifestazione che, partendo da piazza Duomo alle 13, raggiungerà il palazzo dell’associazione imprenditoriale, in via Pantano.

CRISI. Costruzioni a picco (-6%), persi in un anno 500mila posti di lavoro
13/07/2012

La crisi colpisce in misura sempre più dura il settore delle costruzioni: per il 2012 si prevede un calo degli investimenti del 6% (-5,3% nel 2011), superiore rispetto alle previsioni di una contrazione del 3,8%. Ad illustrare la situazione del settore è stato il presidente dell'Ance, Paolo Buzzetti, nel suo intervento all'assemblea dell'Associazione. Il quadro dall'inizio della crisi, nel 2008, è drammatico in particolare per l'occupazione: sono andati persi 325mila posti di lavoro nelle costruzioni, che salgono a 500mila unità considerando anche i settori collegati. La spesa pubblica 2012 non sembra aiutare molto: anche per quest'anno si registra una forte contrazione delle risorse per nuove infrastrutture (-15,3% in termini reali rispetto al 2011).

CASE POPOLARI. Tempi più rapidi per le assegnazioni
13/07/2012

Per ampliare l’offerta abitativa e ridurre i tempi di consegna delle chiavi, d’ora in poi sarà possibile proporre alle famiglie che sono in lista d’attesa l’assegnazione degli alloggi popolari nello ‘stato di fatto’. Ovvero alloggi, già perfettamente abitabili, ma in cui si rende necessario effettuare lavori minimi di sistemazione. Lavori che potranno essere eseguiti direttamente dagli assegnatari.
Lo ha deciso l’assessore alla Casa e Demanio Lucia Castellano, che oggi ha informato la Giunta comunale del provvedimento.
I lavori che potranno essere eseguiti dagli assegnatari non riguarderanno in alcun modo gli impianti di luce e gas e le relative certificazioni che, nel rispetto delle leggi sulla sicurezza, dovranno già essere garantiti al momento della consegna dell’appartamento. Gli interventi potrebbero riguardare, ad esempio, l’imbiancatura di una stanza o la sistemazione di un infisso.

“Per ampliare la disponibilità di alloggi – aggiunge l’assessore Castellano – stiamo lavorando alacremente sulle ristrutturazioni e, nell’ultimo anno, abbiamo raddoppiato il numero degli appartamenti finiti, passando da una media di 11 alloggi al mese nel 2010 a 20 alloggi da giugno 2011 ad oggi. E dopo l’estate aggiudicheremo un appalto da 5 milioni di euro, che ci consentirà di andare avanti e potenziare ulteriormente gli interventi”.
Sono 242 le ristrutturazioni eseguite dal Comune da giugno 2011 a giugno 2012. A queste si aggiungono i 228 alloggi comunali ristrutturati da Aler. Per un totale, quindi, di 470 appartamenti ristrutturati in un anno.

È di recente approvazione un altro importante provvedimento, in accordo con la Regione Lombardia, per l’assegnazione di alloggi ‘difficili’ in quanto troppo piccoli per le famiglie numerose o disagevoli per anziani e disabili poiché dislocati ai piani alti in stabili senza ascensore. Sono già stati individuati soggetti interessati nelle liste d’attesa, come single, divorziati o giovani coppie. E nei prossimi mesi saranno firmati i primi contratti.

OGGI IN EVIDENZA SUI GIORNALI. 16 luglio 2012
16/07/2012

Il Corriere - SEEDORF NEL MIRINO DELLA FINANZA. IL FINGER'S A RISCHIO CHIUSURA
http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_luglio_15/seedorf-nel-mirino-delle-fiamme-gialle-fingers-a-rischio-chiusura-conti-senza-scontrini%20-2011021608382.shtml

Il Corriere - NICOLE MINETTI TRATTA, MA E' GIÀ PRONTA A LASCIARE
http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_luglio_16/nicole-minetti-dimissioni-consigliera-regionale-tratta-buona-uscita-2011025456419.shtml

La Repubblica - UN NEGOZIO SU 3 SENZA SCONTRINI, A RISCHIO IL RISTORANTE DI SEEDORF
http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/15/news/il_maxi_blitz_della_finanza_500_controlli_e_180_multe-39104112/

La Repubblica -  VILLE, TERRENI E CASE DI LUSSO, ALL'ASTA I GIOIELLI DEL COMUNE
http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/16/news/ville_terreni_e_case_di_lusso_allasta_i_gioielli_del_comune-39115563/

Il Giorno -  SMERALDO, LONGONI RILANCIA: UN PALCOSCENICO SOTTERRANEO AI GIARDINI DI PORTA NUOVA
http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2012/07/16/744475-milano-smeraldo-longoni.shtml

Affari Italiani - IL WEB ORA FA IL TIFO PER LA MINETTI. E LEI: MARTEDÌ SARÒ IN CONSIGLIO
http://affaritaliani.libero.it/milano/minetti-dimissioni-alfano-consigliera-regionale160712.html

OGGI IN EVIDENZA SUI GIORNALI 17 luglio 2012
17/07/2012
ORACLE. Contratti di solidarietà al posto dei licenzimenti. Il 27 la risposta dell'azienda
17/07/2012

“Si è tenuto venerdì 13 luglio il primo incontro tra Oracle, Rsu e Organizzazioni sindacali a seguito dell'apertura della procedura di licenziamento collettivo.Le parti sindacali hanno richiesto l'immediato ritiro della procedura di licenziamento, ritenendo che non ci siano affatto esuberi aziendali.Fim, Fiom, Uilm hanno inoltre sottolineato la scorrettezza aziendale di aprire la procedura a cavallo del mese di agosto.L'Azienda, presente con i responsabili risorse umane e delle Business Unit coinvolte, ha invece giustificato l'apertura della procedura sottolineando le criticità rispetto all'attuale andamento aziendale e alle prospettive future. “Dopo il confronto, i  sindacati  hanno richiesto all'azienda di valutare il Contratto di solidarietà come strumento alternativo ai licenziamenti, ritenendolo tecnicamente compatibile con le attività di Oracle.L'Azienda si è riservata di dare una risposta in merito nel prossimo incontro del 27 luglio.

In un contesto sociale pesante e critico come quello attuale, non è ammissibile e tollerabile che una multinazionale ricca e virtuosa come Oracle licenzi brutalmente i propri dipendenti. Se l'Azienda rifiuterà di discutere del Contratto di solidarietà, di formazione, ricollocazione e confermerà di voler procedere ai licenziamenti unilaterali, verranno conseguentemente convocate le assemblee in ogni sede e decise le iniziative di lotta e di sciopero in difesa dei posti di lavoro. Da subito viene proclamato lo stato di agitazione in ogni sito.

GLI INCONTRI DELLA LIBRERIA POPOLARE
17/07/2012

Per la serie "Conversazioni in libreria", si terranno alla Libreria Popolare di via Tadino 18, gli ultimi due incontri prima della pausa estiva.

Martedì 17 luglio ore 21:00, IL LIBRO NERO DELL’AGRICOLTURA di Davide Ciccarese ed. Ponte alle Grazie, 2012.

L’autore ne parla con Giorgio Negri e Giorgio Bleynat.

Oggi l’agricoltura si è trasformata in un processo produttivo
senza precedenti, una catena di montaggio slegata dall’ambiente
che la circonda. Ortaggi fuori stagione percorrono migliaia di
chilometri prima di arrivare sulle nostre tavole, sementi ibride
e OGM si diffondono a danno delle varietà locali, i terreni sono
esausti e le falde acquifere sono sempre più contaminate da con-
cimi chimici e pesticidi, veleni che finiscono nei nostri piatti.
Anche gli allevamenti si sono trasformati in fabbriche, in cui gli
animali vivono ammassati...

 

 

 

 

 

Lunedì 23 luglio ore 18:30, CENA CON DELITTO di Roberto Caputo e Nadia Giorgio Robin Edizioni, 2012.

La mente dell’uomo può essere un infinito labirinto fatto di de-
sideri e pulsioni, di paure e ossessioni. Il commissario Marco
Ferrari e la sua vice Francesca Meraldi si troveranno di fronte
a un assassino imprevedibile e veloce. La storia è ambientata a
Milano, alla riscoperta delle vie storiche del centro e dei locali
più famosi...
 

OGGI IN EVIDENZA SUI GIORNALI 18 luglio 2012
18/07/2012

Il Corriere - GIU' IL MERCATO DELLA CASA: VENDITE IN CALO DEL 10%. «SENZA MUTUI COMPRAVENDITE FERME»
http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_luglio_18/mercato-case-giu-prezzi-scendono-poche-vendite-immobili-2011056822657.shtml

 

La Repubblica - SEA, BONOMI SCRIVE AL COMUNE "IL MIO STIPENDIO NON SI TOCCA"
http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/18/news/sea_bonomi_scrive_al_comune_il_mio_stipendio_non_si_tocca-39234058/

 

Il Giorno - SAN RAFFAELE, RESA DEI CONTI: IN TREMILA CONTRO DACCO'
http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2012/07/18/745483-milano-san-raffaele-dacco-processo-class-action-dipendenti-milioni-sequestrati.shtml

 

Affari Italiani - NICOLE MINETTI AD AFFARI ITALIANI.IT: "IN QUESTO MOMENTO MI DISPIACE, MA NON INTENDO RILASCIARE DICHIARAZIONI A NESSUNO. MA SONO SERENA".
http://affaritaliani.libero.it/milano/nicole-minetti-ad-affaritaliani180712.html

COMUNE. Gli addetti alle pulizie contro i tagli
18/07/2012

A seguito di una decisione del Comune di Milano, dal 1 luglio 2012, le lavoratrici e i lavoratori in forza presso gli appalti dei servizi di pulizia dei vari edifici comunali di primaria importanza (uffici comunali, biblioteche, musei, etc.), subiranno una drastica riduzione delle ore lavorative. Il Comune ha infatti annunciato che abbasserà ulteriormente lo standard dei servizi di pulizie con un conseguente taglio del 40% dell’orario di lavoro, rendendo ancora più drammatica la situazione già difficile di oltre 200 lavoratori, per la maggior parte donne.
Le imprese di pulizie rappresentano un settore in cui le lavoratrici e i lavoratori hanno una paga oraria molto bassa e i contratti a tempo parziale, con orari molto ridotti, costituiscono la regola; la scelta dell'Amministrazione comunale oltre ad avere gravi ripercussioni sulle condizioni dei lavoratori e delle loro famiglie, determina inevitabili disservizi per i dipendenti comunali nonché per gli utenti dei diversi servizi coinvolti dai tagli.
Per queste ragioni, Filcams-CGIL e Fisascat-CISL di Milano hanno organizzato un presidio giovedì 19 Luglio 2012, dalle ore 16.00, in Piazza della Scala 2, nell’area antistante Palazzo Marino, al fine di sensibilizzare la cittadinanza rispetto alla problematica e chiedere, in termini di urgenza, l’avvio di un confronto con l’Amministrazione comunale per individuare soluzioni che non gravino sui lavoratori e che nel contempo continuino a garantire la qualità del servizio ad oggi erogato.

OGGI IN EVIDENZA SUI GIORNALI 19 luglio 2012
19/07/2012

La Repubblica - DIRITTO DI VOTO AGLI IMMIGRATI, MILANO SI PREPARA ALLA SVOLTA
http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/19/news/diritto_di_voto_agli_immigrati_milano_si_prepara_alla_svolta-39305043/

La Repubblica - ''NOVE MILIONI DA DACCO' A FORMIGONI, TRA VILLA, VACANZE E RISTORANTI DI LUSSO''
milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/19/news/nove_milioni_da_dacc_a_formigoni_tra_villa_vacanze_e_ristoranti_di_lusso-39311914/

Corriere della Sera - RAPIVANO I FIGLI DI COPPIE DIVORZIATE, ARRESTATI I VERTICI DEL CEED
http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12luglio18/inchiesta-marinella-colombo-vertici-ceed-rapivano-figli-divorziati-2011072549762.shtml

Il Giorno - NICOLE TRATTA PER L'USCITA, SOGNA LOS ANGELES E INTANTO VENDE BRACCIALETTI
http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2012/07/19/746014-nicole_tratta_uscita.shtml

Il Giorno - RAPIVANO I FIGLI DEI DIVORZIATI PER SOLDI. ARRESTATI I VERTICI DEL CEED
http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2012/07/18/745819-rapivano_figli_divorziati.shtml

FINANZIAMENTI - Due milioni per le pmi milanesi
20/07/2012

Aumentare la liquidità aziendale, orientarsi all'estero o acquistare o avviare una attività imprenditoriale. Sono queste le principali esigenze degli imprenditori piccoli e medi che per realizzare dei nuovi impianti o comprare nuove attrezzature, chiedono maggiormente finanziamenti. Ora per queste richieste e per proteggere marchi o royalties, aumentare il capitale sociale, partecipare a gare internazionali, aumentare la liquidità della propria impresa, la Camera di Commercio di Milano promuove uno stanziamento complessivo di 2 milioni di euro tramite il bando “Agevolacredito 2012”. I finanziamenti dovranno essere garantiti da uno dei Consorzi e delle Cooperative Fidi che aderiscono all’iniziativa.

Finalità: 1) programmi di investimenti produttivi (600.000 euro); 2) operazioni di patrimonializzazione aziendale (300.000); 3) programmi a sostegno della liquidità aziendale (400.000 stanziati in via straordinaria a causa della congiuntura economica ); 4) operazioni a sostegno dell’internazionalizzazione d’impresa (200.000 euro); 5) contributi per l’abbattimento del costo della garanzia prestata da Consorzi e cooperative di garanzia collettiva fidi (500.000 euro).

 

Soggetti beneficiari: micro, piccole e medie imprese, di tutti i settori, con sede legale iscritta al Registro Imprese della Camera di Commercio di Milano.

 

Caratteristiche del contributo? Lo stanziamento per l’economia milanese è di 2 milioni di Euro (di cui 200.000 Euro stanziati da Comune di Milano nell'ambito dell'intervento 1). Per tutti gli interventi ci sarà la riduzione del costo del finanziamento (abbattimento del tasso di interesse in relazione all'ammontare del finanziamento e alla tipologia di impresa). Per l’intervento 2, oltre all'abbattimento dei tassi, c’è un contributo a fondo perduto. Sono previste premialità per le nuove imprese,  per quelle che realizzano investimenti nelle aree del comune di Milano in riqualificazione e per quelle che avviano contratti di lavoro a tempo indeterminato o trasformano contratti di lavoro a tempo determinato in tempo indeterminato a favore di giovani under 35.

 

Termini di presentazione della domanda. Il 31 maggio 2013 per la stipula del finanziamento o la realizzazione dell’operazione, il 16 luglio 2013 per la consegna dei documenti al Consorzio o alla Cooperativa Fidi garante.

 

Ulteriori informazioni: Il bando di concorso e i moduli di iscrizione sono scaricabili sul sito della Camera di commercio di Milano http://www.mi.camcom.it. Per richieste di chiarimenti: ufficio credito tel. 02.8515.4933, fax. 02.8515.4265 e-mail credito@mi.camcom.it

OGGI IN EVIDENZA SUI GIORNALI 23 luglio 2012
23/07/2012

Il Corriere - UNIONI CIVILI, EMENDAMENTI DAI CATTOLICI PD
http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_luglio_23/unioni-civili-registro-consiglio-comunale-pisapia-emendamenti-cattolici-curia-2011130730399.shtml

Il Corriere - UNIVERSITA' BOCCONI, NOMINATO IL NUOVO RETTORE
http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_luglio_20/bocconi-nuovo-rettore-andrea-sironi-2011099960461.shtml

La Repubblica - UNIONI CIVILI, TOCCA ALL'AULA. FORMIGONI DIFENDE LA CURIA
http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/23/news/unioni_civili_tocca_all_aula_formigoni_difende_la_curia-39525077/

Il Giorno - PREZZI DELLE CASE IN CADUTA LIBERA. SI SALVANO SOLO AFFORI E FORLANINI
http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2012/07/23/747794-milano-mercato-immobiliare-crollo-crisi.shtml

Affari Italiani - CORNELLI, CIVATI. CAVALLI, BOERI, TABACCI, ALBERTINI. E' COMINCIATA LA GRANDE CORSA AL PIRELLONE. INSIDE
http://affaritaliani.libero.it/milano/cornelli-civati-cavalli-230712.html

OGGI IN EVIDENZA SUI GIORNALI 24 luglio 2012
24/07/2012

Il Corriere - UNIONI CIVILI, SCOMPARE IL TERMINE FAMIGLIA
http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_luglio_24/unioni-civili-scompare-termine-famiglia-pisapia-coppie-fatto-gay-consiglio-comunale-2011146199699.shtml

La Repubblica - ''MILANO DETURPATA DAI WRITERS''. E IL COMUNE VARA LA LINEA DURA
http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/24/news/milano_deturpata_dai_writers_la_linea_dura_di_palazzo_marino-39584143/

La Repubblica - COPPIE DI FATTO, PISAPIA ALLA CURIA ''RISPETTARE LE SCELTE DELLA POLITICA''
http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/23/news/coppie_di_fatto_pisapia_alla_curia_rispettare_le_scelte_della_politica-39575060/

Il Giorno - ALLARME PER LA SANITA' LOMBARDA. A RISCHIO 4MILA POSTI LETTO
http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2012/07/24/748348-lombardia-sanita-posti-letto-tagli.shtml

Affari Italiani - LA RIVOLTA ANTI-MONTI PARTE DAI COMUNI. CIRILLO AD 'AFFARI': ''SILVIO UNICA POSSIBILITA'''
http://affaritaliani.libero.it/milano/la-rivolta-antimonti-240712.html
 

OGGI IN EVIDENZA SUI GIORNALI 25 luglio 2012
25/07/2012

Il Corriere - IN CITTA' PIÙ DI MILLE WRITER: ''PRIMO GRAFFITO A 12 ANNI, ALMENO 330 BANDE ORGANIZZATE''
http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_luglio_25/writer-bande-graffiti-allarme-2011162275239.shtml

La Repubblica - CACCIA, BLITZ IN AULA AL PIRELLONE, LA STAGIONE ANTICIPATA AD AGOSTO
http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/25/news/caccia_blitz_in_aula_al_pirellone_la_stagione_anticipata_ad_agosto-39647730/

La Repubblica - LE UNIONI CIVILI AGITANO IL PD, I CATTOLICI MINACCIANO UN 'NO'
http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/25/news/le_unioni_civili_agitano_il_pd_i_cattolici_minacciano_un_no_-39649489/

Il Giorno - RISCHIO SERRATA, L'APPELLO AI NEGOZI: D'ALFONSO: "APRA ALMENO UNO SU TRE"
http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2012/07/25/748838-serrata-agosto-negozi-d-alfonso-appello.shtml

Affari Italiani - REGISTRO, CLARA: ''L'UNIONE CIVILE E' UNA FAMIGLIA ANAGRAFiCA: ANZI, E' DI PIU'''
http://affaritaliani.libero.it/milano/registro-clara-l-unione-civile-250712.html

Case popolari: aumentano gli affitti ma solo per i redditi bassi
25/07/2012

Il Consiglio regionale, con una legge ad hoc di qualche giorno fa, ha sospeso gli aumenti degli affitti per gli inquilini più ricchi delle case popolari, ma li ha mantenuti a tutti quelli che hanno i redditi più bassi.
L'emendamento, presentato dall'assessore Zambetti, ma fortemente sollecitato e condiviso da qualche consigliere regionale di opposizione e comunale di maggioranza, riguarda gli inquilini che abitano negli alloggi pubblici costruiti con i finanziamenti delle cd. "leggi speciali" ai quali si sarebbero dovuti applicare i nuovi affitti, previsti dalla legge regionale n° 27/2007, fin dal 2008, una legge che peraltro è sempre stata fortemente criticata dal sindacato.
Tutto ha avuto inizio quando il Comune di Milano, come previsto dalla legge vigente, ha tentato di applicare, con oltre 4 anni di ritardo, anche a questo patrimonio gli stessi affitti che nel frattempo stavano pagando tutti gli altri inquilini delle case popolari sul territorio regionale.
A Milano questo provvedimento riguarda circa 3.000 inquilini comunali, salvaguardando quelli con i redditi più alti o proprietari di immobili e penalizzando invece quelli con i redditi più bassi che già da anni avrebbero avuto il diritto di vedersi calcolare e quindi ridurre l’affitto in base al reddito, il tutto creando una situazione di evidente disparità di trattamento con le altre 57.000 famiglie in alloggi popolari.
Una brutta operazione di ingiustizia sociale fondata su convenienze politiche ed elettorali.
Un uso distorto e particolare della politica di cui qualcuno, di maggioranza e opposizione, dovrebbe semplicemente vergognarsi.


 
Su questo tema è indetta una

CONFERENZA STAMPA
Cisl Milano
Venerdì 27 luglio, ore 11.30
Via Tadino 23


Nel corso della conferenza saranno presentati i dati relativi al patrimonio abitativo pubblico, agli effetti del nuovo provvedimento sulle casse comunali e le proposte sindacali.

OCCUPAZIONE. Accordo sindacati-imprenditori in Brianza
25/07/2012

Favorire la ricollocazione dei lavoratori, valorizzare l'apprendistato e le iniziative che favoriscono  la transizione generazionale, per aumentare l'occupazione giovanile. Sono gli obiettivi dell intesa sul mercato del lavoro firmata questa mattina tra Assolombarda e Cgil, Cisl, Uil di Monza e Brianza.  L'accordo valorizza le opportunità previste da un recente provvedimento di Regione Lombardia, che finanzia azioni di reimpiego a favore di lavoratori in difficoltà occupazionale, e le arricchisce integrandole con le risorse messe a disposizione da Fondimpresa, il Fondo interprofessionale per la formazione continua gestito da Confindustria e Cgil, Cisl, Uil. "Le previsioni per l'autunno non sono tra le più rosee - commenta Marco Viganò, segretario generale  della Cisl Brianza - per questo occorreranno iniziative concrete sulle reti per la ricollocazione dei lavoratori. Siamo inoltre particolarmente interessati a sperimentare forme di transizione generazionale che, consentendo  forme di pensionamento "morbido", prevedano l'ingresso di giovani nel mondo del lavoro". "L'accordo di oggi è l'inizio di un lavoro comune tanto importante, quanto impegnativo - aggiunge -. Nell'attuale situazione economico-occupazionale, imprese e sindacati sentono il pressante impegno di rinnovare tutte le azioni utili per favorire il miglior funzionamento del mercato del lavoro, nell'interesse delle aziende, dei lavoratori e della società nel suo complesso".

OGGI IN EVIDENZA SUI GIORNALI 26 luglio 2012
26/07/2012

Il Corriere - IL CONSIGLIO DI STATO SOSPENDE AREA C. DA QUESTA MATTINA TELECAMERE SPENTE
http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_luglio_25/area-c-sospesa-consiglio-di-stato-tar-ricorso-concessionario-parcheggi-centro-ticket-2011173691759.shtml

Il Corriere - LA VITTORIA DEL GARAGISTA. ''LA TASSA CI HA ROVINATO''
http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_luglio_26/area-c-vittoria-garage-mediolanum-parking-parcheggio-centro-consiglio-di-stato-sospesa-2011176437925.shtml

La Repubblica - IL CONSIGLIO DI STATO BLOCCA AREA C. SOSPENSIONE IMMEDIATA PER IL TICKET
http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/26/news/il_consiglio_di_stato_boccia_area_c_sospensione_in_arrivo_per_il_ticket-39713058/

La Repubblica - FORMIGONI INDAGATO PER CORRUZIONE ''NON TEMO NULLA, RESTO AL MIO POSTO''
http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/25/news/la_procura_convoca_formigoni_i_pm_concorso_in_corruzione-39646426/

Il Giorno - LA LEGA ALLA RESA DEI CONTI '' SUBITO FACCIA A FACCIA TRA MARONI E FORMIGONI''
http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2012/07/26/749356-milano-lega-formigoni-inchiesta-sanita.shtml

Il Giorno - INCHIESTA SANITA', FORMIGONI INDAGATO. ACCUSATO DI CORRUZIONE PER 8,5 MILIONI
http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2012/07/25/749081-milano-formigoni-indagato-corruzione-transnazionale-inchiesta-sanita.shtml

Affari Italiani - IL CONSIGLIO DI STATO SOSPENDE AREA C. GIUNTA PISAPIA NEI GUAI
http://affaritaliani.libero.it/milano/esclusivo-il-consiglio-250712.html

COMMERCIO. Diminuiscono le vendite al dettaglio
26/07/2012

Calano ancora le vendite del commercio al dettaglio. Secondo l'Istat, la diminuzione è dello 0,2% rispetto ad aprile scorso e di -2,0% rispetto a maggio 2011), con un lieve aumento delle vendite dei prodotti alimentari (+0,4%) rispetto ad aprile, mentre continuano a diminuire quelle non alimentari (-0,4%). I negozi più piccoli hanno sofferto di più, mentre la le vendite avvenute tramite grande distribuzione non hanno registrato cali. I dati del commercio al dettaglio – dichiara Pietro Giordano, Segretario Generale Adiconsum – seppur con una lieve ripresa delle vendite rispetto ad aprile, continuano a descrivere le difficoltà delle famiglie ad arrivare alla fine del mese. In particolare la diminuzione dei prodotti non alimentari denota come le famiglie italiane, in mancanza di politiche di sviluppo, tenti di trovare da sola soluzioni alle proprie difficoltà, tagliando il superfluo e privilegiando i canali di vendita dove è possibile risparmiare di più.

MODELLI 730/4. I Ritardi sui conguagli non sono attribuibili ai CAF
26/07/2012

Sono molto diffusi i casi di ritardi nell’effettuazione dei conguagli fiscali da parte dei sostituti d’imposta che hanno aderito alla modalità di ricezione dei modelli 730/4 attraverso il sistema Entratel. In generale, le motivazioni addotte dai sostituti sono attribuibili a difficoltà legate ai tempi di messa a disposizione dei risultati contabili da parte dell’Agenzia delle Entrate, considerato che i termini per la trasmissione in via telematica delle dichiarazioni presentate sono stati prorogati al 12 luglio. A tal proposito, viene rilevato che alcuni Sostituti non hanno perso l’occasione per strumentalizzare la situazione addebitando ai CAF la responsabilità dei ritardi promuovendo e proponendo, nel contempo, l’assistenza diretta ai propri dipendenti. Per chiarezza, si sottolinea che i CAF, al fine di evitare lo slittamento dei rimborsi ai lavoratori e pensionati al mese di agosto, hanno inviato telematicamente all’Amministrazione finanziaria, entro il 30 di giugno, la maggior parte dei modelli elaborati.Si chiede quindi all’Agenzia delle Entrate di intervenire per sollecitare i sostituti d’imposta, laddove possibile, ad eseguire i conguagli nelle mensilità di luglio informando, nel contempo, i contribuenti che l’eventuale ritardo non è attribuibile all’operato dei CAF e degli intermediari abilitati che hanno rispettato in modo rigoroso i tempi fissati dalla normativa.
 

NOKIA-SIEMENS. Niente di nuovo da Roma, continua l'agitazione
27/07/2012


Si è svolto ieri l'incontro al Ministero dello Sviluppo Economico tra Direzione aziendale, FIM, FIOM, UILM e Coordinamento nazionale delle RSU di Nokia Siemens Networks. Ad assistere all'incontro erano presenti le Istituzioni locali di Lombardia e Comune di Catania.

L'incontro è stato introdotto dal funzionario del Ministero che brevemente ha informato la delegazione sull'esito dell'incontro tenuto alla presenza del Ministro Passera, il rappresentante del board e il management italiano dell'Azienda. Si è appreso con chiarezza che dall'incontro non è emerso alcun elemento possibile utile a variare il piano di ristrutturazione aziendale, nonostante le affermazioni di apertura del piano di rilancio della "agenda digitale" nei prossimi mesi parte del Ministero.

L'Azienda si è limitata a ribadire le ragioni legate alla decisione di licenziare 580 persone in Italia, illustrando nuovamente in titoli non chiari (ancora meno di quelli annunciati in Assolombarda lo scorso 16 luglio), l'impegno a attivare politiche tese a ricollocare il personale dichiarato eccedente ma senza specificare numeri e possibili azioni concrete a sostegno di progetti di reindustrializzazione dell'area industriale di Cassina De Pecchi. In merito al sito di Catania l'Azienda ha riferito che si sta definendo una possibile ricollocazione di una parte dei dipendenti in esubero in un’altra impresa.

Da parte delle FIM, FIOM, UILM è stata ribadita l'importanza del fattore tempo ed i termini concreti è stata avanzata la proposta di sospendere i tempi della procedura per riprendere la discussione e verificare il piano industriale che non era e non è condiviso dalle FIM, FIOM, UILM e in modo da esplorare ogni possibile soluzione alternativa ai licenziamenti che dia soluzioni industriali.

Il Ministero ha quindi ripreso la proposta avanzata dal sindacato di sospendere per 15 giorni la procedura e riconvocare il tavolo di confronto sempre presso il Ministero dello Sviluppo Economico il giorno 7 settembre p.v.

Pertanto, vista la mancanza attuale di sbocchi positivi della trattativa, permangono lo stato di agitazione, le forme di sciopero già annunciate ed un ulteriore pacchetto di 24 ore di sciopero da utilizzare a livello locale dalle RSU.

OGGI IN EVIDENZA SUI GIORNALI 30 luglio 2012
30/07/2012

Il Corriere - "CARAVAGGIO, CAUSA PER DANNI". BLINDATI I DISEGNI DEL CASTELLO
http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_luglio_30/disegni-caravaggio-causa-danni-castello-curuz-fedrigolli-2011226257210.shtml

Il Corriere - UNIVERSITA', IL REBUS TASSE. DECLEVA: "IN STATALE NESSUN AUMENTO"
http://milano.corriere.it/milano/notizie/cronaca/12_luglio_30/universita-decleva-tasse-studenti-spending-review-rivolta-2011226257289.shtml

La Repubblica - IL COMUNE RIAPRE 250 CASE POPOLARI. RISTRUTTURAZIONI AL VIA PER 5,7 MILIONI
http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/30/news/case_popolari-39988947/

La Repubblica - AREAC C, E' DI NUOVO CACCIA AGLI SCONTI. ARTIGIANI E NEGOZIANTI: "PIU' VANTAGGI"
http://milano.repubblica.it/cronaca/2012/07/29/news/area_c_di_nuovo_caccia_agli_sconti_artigiani_e_negozianti_pi_vantaggi-39932943/

Il Giorno - MULTE, INCASSO DI 134 MILIONI. IL 30% SOLTANTO PER L'AREA C
http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2012/07/29/750921-milano-multe.shtml

Il Giorno - CARCERI, LOMBARDIA DA INCUBO: LA PRIGIONE E' IL SOVRAFFOLLAMENTO
http://www.ilgiorno.it/milano/cronaca/2012/07/30/751070-milano-carceri-lombardia-sovraffolamento-denuncia-bassone-como-brescia-canton-mombello-pavia-busto-bollate.shtml

Affari Italiani - E GLI ARANCIONI PENSANO ALLA KLUSTERMANN IN REGIONE
http://affaritaliani.libero.it/milano/e-gli-arancioni-pensano-300712.html

Laureati e lavoro: l'autocandidatura batte la presentazione
30/07/2012

Una ricerca dell'Università Milano-Bicocca ha rilevato che nell'ambito dei laureati che cercano lavoro crescono le autocandidature (con invio di curricula), mentre i contatti diretti (conoscenza, presentazione...) fanno registrare una lieve flessione. La crisi economica fa sentire i suoi effetti anche sui canali usati dai laureati per cercare lavoro. Ma emerge qualche sorpresa anche nella differenza di retribuzioni legata al canale utilizzato e, soprattutto, aziende e neolaureati continuano a cercarsi in modo diverso: le prime preferiscono il contatto diretto (conoscenza diretta e banche dati interne), mentre i laureati sono più orientati a cercare inviando curricula. La ricerca ha rielaborato i dati delle indagini Stella-Cilea sull’occupazione dei laureati dal 2007 al 2011, confrontandoli con quelli della banca dati Excelsior-Unioncamere che monitora il fabbisogno di personale di oltre 100mila aziende italiane.
 

DISOCCUPAZIONE E' record storico, siamo a quota 2milioni e 800mila
31/07/2012

È record storico per la disoccupazione. A giugno, fa sapere l'Istat, il numero dei disoccupati è di 2 milioni 792 mila. Si tratta del massimo dal 2004: la disoccupazione nel nostro Paese è al 10,8%, il dato più alto dalle serie storiche mensili, vale a dire dal primo gennaio 2004. L'Istituto nazionale di statistica ha spiegato che si tratta anche, guardando alle serie trimestrali, del dato più alto dal terzo trimestre 1999. Con aumento di 0,3 punti percentuali rispetto a maggio 2012 e di 2,7 punti rispetto a giugno dell'anno precedente.

I GIOVANI - In calo invece il tasso di disoccupazione dei giovani tra i 15 e i 24 anni che a giugno si è attestato al 34,3% in discesa di 1 punto rispetto a maggio. I giovani disoccupati rappresentano il 10,1% della popolazione. Sono 608mila invece i giovani in cerca di occupazione.

DONNE E UOMINI - L'incremento congiunturale della disoccupazione a giugno, interessa sia la componente maschile che quella femminile: gli uomini disoccupati sono aumentati del 2,9% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, le donne del 2,5%. È salita invece di 0,3 punti percentuali (quella maschile) rispetto a maggio, portandosi al 10,0%. Idem per quella femminile che ha segnato una variazione positiva di 0,3 punti attestandosi al 12,0%.

SEA. Comune-Provincia, congelato scambio azioni
31/07/2012

Operazione "congelata" fino a fine agosto, in attesa di chiarimenti. Questa la scelta presa dal presidente della Provincia Guido Podesta' e dal sindaco Giuliano Pisapia stamani per lo scambio di quote di Sea e Serravalle, nell'ultimo giorno utile per concludere il concambio previsto dalla lettera d'intenti fra i due enti. Nell'incontro che si e' tenuto stamani a palazzo Isimbardi, la decisione e' stata per un rinvio e per dedicare il prossimo mese ad "approfondimenti" in seguito alla diffida a perfezionare l'operazione giunta da F2i. 

"Pensiamo che sia sbagliato non considerare la lettera giunta da F2i", spiega Podesta'. Per il presidente della Provincia si tratta di "una brutale e tardiva diffida", giunta molto dopo la formalizzazione del concambio da parte dei due enti e "non 12 giorni prima ma praticamente 12 ore prima il cda di Asam", tempi che non hanno permesso i dovuti chiarimenti. L'indicazione, dal cda di Asam di ieri, e" che "ci dobbiamo prendere una pausa di riflessione" e dunque "e' necessario dipanare i dubbi" con approfondimenti che anche "la Corte dei Conti ci chiede di fare". Uffici al lavoro, per questo, durante il mese di agosto, perche' "il congelamento dell'operazione non significa sospendere il nostro impegno per realizzarla ma al contrario lavorarci piu' intensamente". L'obiettivo, rimarca Podesta', resta la valorizzazione dei pacchetti azionari delle due societa' per renderli il piu' possibile appetibili agli investitori nazionali e internazionali e, per quanto riguarda la Provincia, per fine anno la vendita di quote Asam messa a bilancio, perche' ai fini del rispetto del patto di stabilita' "a dicembre funziona, a gennaio no".

2020
2019
2018
2017
2016
2015
2014
2013
2012