ATTUALITÀ
SANITA' PRIVATA

Salvi i 72 posti di lavoro delle case di cura Dezza e Igea

Tutti gli operatori socio-sanitari saranno assunti dal Policlinico di Milano, grazie anche alla mobilitazione della Cisl Fp.

Sospiro di sollievo per i 72 lavoratori di Igea e Dezza, case di cura private-convenzionate del Policlinico di Milano. I 72, tutti operatori socio-sanitari dipendenti della cooperativa Coopera di Pavia, rischiavano di perdere il posto perché il 30 aprile scorso è scaduto l’appalto che legava la Coopera alle due strutture. Appalto che non è stato rinnovato. 

“Il Policlinico – spiega Massimo Preziuso, coordinatore Terzo settore per la Cisl Fp milanese – si è offerto di assumere direttamente i lavoratori, ma finora non è stato possibile perché la Coopera non dava la sua liberatoria. Per fortuna dopo due presidi e un fitto giro di incontri, trattative e telefonate, ieri i vertici si sono convinti. Settimana prossima dovremmo sistemare tutto e formalizzare le assunzioni.  Questa vicenda è un segno dell’importanza di un sindacato che si mobilita, quando è necessario, e si dà da fare per trovare soluzioni concrete”.

I lavoratori non percepiscono lo stipendio da due mesi. Anche su questo versante sono in corso le trattative fra le parti. 
 

31/05/2019