ATTUALITÀ
CONFERENZA

Servizi Cisl: oltre 1 milione 200mila pratiche nel 2018 in Lombardia

Gerla: "La Cisl ha da sempre messo al centro del suo operare la ‘persona’ e lo ha fatto affiancando alle tutele collettive un sistema di servizi in grado di soddisfare i crescenti bisogni individuali".

Oltre 1 milione e 200mila pratiche, vertenze, contatti, svolti da gennaio 2018 a oggi. Su tutti i fronti: dalla tutela previdenziale all'assistenza fiscale, dalla difesa dei consumatori all'orientamento al lavoro, dalla formazione professionale alla cooperazione, all'assistenza ai lavoratori stranieri alla tutela degli inquilini. Sono questi i numeri della rete di sportelli della Cisl distribuiti su territorio lombardo, che impegnano oltre 600 operatori. Numeri che sono stati sviscerati nella Conferenza regionale dei servizi, enti e associazioni  che si è tenuta a Milano, al Teatro Pime, alla presenza della leader nazionale Annamaria Furlan. “Servire per associare, associare per rappresentare”, questo lo slogan dell’evento, un vero e proprio manifesto dell’organizzazione sindacale.

“La Cisl – ha spiegato dal palco il segretario generale dell’Unione milanese, Carlo Gerla - ha da sempre messo al centro del suo operare la ‘persona’ e lo ha fatto affiancando alle tutele collettive un sistema di servizi in grado di soddisfare i crescenti bisogni individuali dei suoi assistiti. In un’ottica di rafforzamento delle sinergie interne va riconsiderato il ruolo del delegato. Bisognerebbe prevedere, dove possibile, la figura del delegato dei Servizi che può in azienda svolgere anche il ruolo di interfaccia qualificata del nostro sistema. Come avviene nel territorio grazie al prezioso lavoro e supporto della Fnp”.

Nel corso dell’iniziativa sono intervenuti i responsabili di servizi, enti, associazioni della Cisl in Lombardia, oltre ai dirigenti territoriali e di categoria, che hanno rilanciato l’obiettivo di una maggiore sinergia e integrazione, per ampliare le risposte alle tutele individuali e personalizzate. 

A conclusione ha preso la parola la segretaria generale nazionale.
“Mai come in questi lunghi e difficili anni di crisi – ha sottolineato Furlan - abbiamo registrato un grandissimo bisogno di ascolto nel Paese. E dobbiamo essere orgogliosi di essere riusciti ad aiutare tante persone a trovare un percorso per uscire dalla paura e dalla solitudine. La fortuna di incontrare ogni giorno uomini e donne che rappresentiamo, e anche quelli che non sono in grado di farsi rappresentare, ci ha permesso di sapere come sono cambiati i bisogni della società. Per questo stiamo sollecitando con forza che i temi del lavoro, della crescita, dello sviluppo, siano al centro dell’agenda politica”. 

La Conferenza ha deciso di istituire l’Agenda unica Cisl per prenotare più agevolmente i servizi sul territorio, a partire da Inas, Caf e Uffici vertenze. 
 

20/11/2018