ATTUALITÀ
INTESA

Welfare: accordo tra Confartigianato Imprese Alto Milanese e Cgil, Cisl, Uil

I sindacati: "Il benessere del lavoratore non deriva solo da un mero aspetto economico, ma anche da tutte le opportunità che può utilizzare sul territorio dove vive e che lo aiutano a stare e sentirsi bene”.

E' stato sottoscritto un accordo tra Confartigianato Imprese Alto Milanese e Cgil, Cisl, Uil sulla diffusione della cultura del welfare tra i lavoratori e le imprese.

L’intesa integra quanto sottoscritto nei contratti nazionali di lavoro e negli accordi nazionali e regionali ed ha come obiettivo quello di diffondere nelle aziende associate un welfare integrativo contrattuale inteso non come esclusive agevolazioni commerciali, bensì con misure finalizzate a migliorare le condizioni di vita dei lavoratori, come ad esempio previdenza complementare, strumenti a tutela della salute, incentivi agli studi, proposte per il tempo libero. A tal fine saranno coinvolte le aziende pubbliche (o partecipate) del territorio per sottoscrivere accordi che possano consentire ai dipendenti di usufruire dei loro servizi.

Si avvia, quindi, un piano d’informazione e di conoscenza dei vantaggi e delle opportunità che iniziative di welfare possono generare dirottando risorse verso un sistema pubblico territoriale, per far ricadere risorse positive sulla collettività locale; in questo senso si chiederà ai Comuni aderenti alla Consulta per l’Economia e il Lavoro dell’Alto Milanese di favorirne l’attuazione attraverso le proprie amministrazioni.

“Riteniamo doveroso – afferma il presidente di Confartigianato, Gianfranco Sanavia – promuovere iniziative come queste, in cui il circolo virtuoso che si crea sia a beneficio del territorio. Il welfare è davvero un’opportunità che dobbiamo imparare a sfruttare sempre più e le sinergie che si stanno creando anche con le altre organizzazioni e i Comuni rappresentano un importante volano per il suo lancio definitivo”.

“Come promotori dell’iniziativa – affermano Jorge Torre (CGIL), Giuseppe Oliva (CISL), Stefano Dell’Acqua (UIL)  - siamo soddisfatti che anche Confartigianato, come Confindustria, abbia sottoscritto questo accordo; il benessere del lavoratore non deriva solo da un mero aspetto economico, ma anche da tutte quelle opportunità che può utilizzare sul territorio dove vive e che lo aiutano a stare e sentirsi bene”.

Il 10 aprile si terrà il primo incontro congiunto Cgil Cisl Uil con Confartigianato e Confindustria Alto Milanese con le prime aziende pubbliche del territorio per sviluppare le prime convenzioni spendibili negli accordi di welfare.
 

05/04/2018