MERCATO DEL LAVORO
DATI CISL

Cresce l'occupazione ma non per i giovani

I numeri a livello locale e nazionale a cura dell'Osservatorio del mercato del lavoro della Cisl milanese. Gerla: "Il lavoro, oltre che una fonte di sostentamento, per i giovani è una pietra angolare su cui costruire un progetto di vita".

Tutti i dati recenti sull'andamento dell'economia e in particolare del mercato del lavoro a livello locale (Milano e Lombardia) e nazionale sono disponibili sul terzo Report (settembre 2017) dell'Osservatorio Mercato del lavoro di Cisl Milano Metropoli. La pubblicazione, disponibile anche in versione cartacea, è introdotta da un'analisi di Carlo Gerla della segreteria di Cisl Milano Metropoli. L'elaborazione dei dati è a cura di Valentina Sgambetterra e Roberta Vaia.

 

Dall'introduzione di Carlo Gerla

Nonostante i segnali positivi presentati nei giorni scorsi dagli Istituti di statistica in merito alla situazione economica e occupazionale del nostro Paese, osserviamo che le aziende sono restie ad assumere in maniera stabile i dipendenti preferendo, in molti casi, utilizzare la somministrazione che pur costituendo un maggior costo consente una maggiore flessibilità. L’incremento dell’occupazione riguarda in particolare la popolazione degli over 50 mentre più complicata è la situazione per chi si trova nella fascia tra i 35 e i 49 anni. 
Molto critica, invece, è la situazione tra i giovani dove il tasso di disoccupazione è tornato ad aumentare attestandosi al 35%. Si tratta di una situazione inaccettabile! Nel confronto con l’Europa il divario con la Germania, dove il tasso di disoccupazione è al 6,5%, è enorme e in condizioni peggiori, rispetto a quanto avviene nel nostro Paese, si trovano solo la Spagna (38,65%) e la Grecia (44/%). Il lavoro, oltre che una fonte di sostentamento, per i giovani è una pietra angolare su cui costruire un progetto di vita.
 

26/09/2017
ALLEGATI