ATTUALITÀ
CONGRESSO

Galvagni riconfermato segretario generale della Cisl milanese

“Milano vive un momento di  effervescenza, ma deve essere più inclusiva”. L’organizzazione conta oltre 185mila iscritti, ed è presente con 147 sedi e sportelli sul territorio. ALLEGATI: LA RELAZIONE DI GALVAGNI

Danilo Galvagni è stato riconfermato segretario generale della Cisl Milano Metropoli. L’elezione è avvenuta al termine del congresso, tenutosi ieri e oggi presso l’Auditorium Pime, alla presenza della leader nazionale, Annamaria Furlan.

"Milano - ha spiegato Galvagni -, sta vivendo un momento di grande effervescenza: i grandi eventi, come Expo o il Salone del Mobile; la riqualificazione urbanistica di alcuni quartieri; le sue eccellenze in campo culturale, economico e formativo, ne stanno consolidando la dimensione internazionale, come meta turistica, luogo dove vivere, fare impresa e creare lavoro. Ma dietro alle luci ci sono le ombre, soprattutto sul piano sociale: la crisi economica ha colpito duro anche qui; l’emergenza abitativa aspetta da tempo risposte concrete; le periferie mostrano segni di disagio; l’integrazione dei migranti non è sempre facile. Accanto a una città che corre, ce n’è una che arranca e lo vediamo bene tra chi si rivolge alle nostre sedi. Noi siamo pronti a fare la nostra parte per arrivare a una Milano più inclusiva, che non lasci indietro nessuno”. 

La Cisl milanese (dato 2016) conta 185.214 iscritti (il 12% della forza lavoro dell’area metropolitana), distribuiti su 134 Comuni. Il 74% sono lavoratori “attivi”, il 47%  donne. Gli stranieri circa il 14%. Nel complesso, è presente sul territorio con 147 tra sedi, sportelli e recapiti.

Galvagni, classe 1959, ha iniziato la militanza sindacale nel 1983, nella Filca Cisl, la categoria dei lavoratori dell’edilizia, in cui ha fatto tutta la “trafila”: delegato, operatore, segretario e segretario generale (nel 2001). E’ a capo della Cisl milanese dal 2009. 

In segreteria sarà affiancato da Carlo Gerla, Gilberto Mangone, Patrizia Morano. 

Durante la prima giornata del congresso si è tenuta una tavola rotonda sulle grandi sfide che attendono Milano (Post Expo, Città della salute, scali ferroviari dismessi), alla quale hanno partecipato, tra gli altri, il sindaco Beppe Sala e l’ad di Arexpo Giuseppe Bonomi.

21/04/2017
Mauro Cereda - mauro.cereda@cisl.it
ALLEGATO SFOGLIABILE