IMMIGRATI
SOLIDARIETA' E LAVORO

Labour Int: un progetto europeo per l'inserimento lavorativo di rifugiati e richiedenti asilo

Video: Anolf e Fisascat Cisl Milano guideranno l'azione-pilota in Italia. Coinvolti anche Belgio e Germania. L'iniziativa presentata presso l'Organizzazione internazionale del lavoro a Torino.

Favorire l’inserimento lavorativo e l'integrazione di rifugiati e richiedenti asilo. E’ questo l’obiettivo del progetto europeo Labour Int,  promosso in Italia, come azione pilota, da Anolf e Fisascat Cisl Milano, con il sostegno degli enti bilaterali e dei sindacati del commercio e dei servizi. L’iniziativa è stata al centro di un confronto, a Torino, presso il centro di formazione dell’Organizzazione internazionale del lavoro.

In programma corsi di lingua, percorsi formativi e tirocini per 40 persone. 

L'iniziativa è promossa a livello sovranazionale dalla Ces, la Confederazione europea dei sindacati. Labour Int partirà il prossimo settembre e si concluderà nel giugno 2018. Se le esperienze in Italia, Belgio e Germania daranno risultati positivi, verranno replicate in altri Paesi europei.

L’emergenza immigrazione non è ancora finita. Dall’inizio dell’anno, secondo la Fondazione Ismu, sono sbarcate in Italia oltre 24mila persone.
 

In allegato un artciolo del quotidiano Libero

12/04/2017
Mauro Cereda - mauro.cereda@cisl.it
ALLEGATI