SPETTACOLI
TEATRO

Intervista con l'assassina, una storia di violenza familiare

Operatori e dirigenti sindacali in scena per uno spettacolo benefico che affronta un tema di grande attualità: la violenza contro le donne.

Di solito si occupa di mercato del lavoro, Expo e cose del genere. E' irrimediabilmento attratto dai tavoli (di trattativa): li chiede, li organizza, ci partecipa. In questi giorni, Renato Zambelli, alterna l'attivitá di segretario della Cisl di Milano, alla passione della sua vita: il teatro. Lo fa come regista della riduzione in due atti del romanzo di Simona Renzi  "'ll volto dell'assassina" che andrá in scena il 22 febbraio prossimo al teatro Delfino di Milano. Era già successo dodici anni fa su mandato del Coordinamento donne della Cisl milanese.

Anche questa volta sono le donne cisline a 'richiamare alle armi' lo Zambelli regista. Dodici anni fa i proventi dello spettacolo (prima e replica) andarono a sostenere progetti in favore di ragazze di strada; oggi due borse-lavoro per il reinserimento di donne che hanno subito violenza. Infatti il romanzo da cui è stata tratta la riduzione teatrale  racconta di una donna che, esasperata dalle continue violenze del marito, decide di ucciderlo ma, prima di costituirsi, si confessa in una lunga intervista a una giornalista del Messaggero. Questa la trama, essenziale. L'adattamento teatrale presenta delle sorprese riservate al pubblico della prima del 22 febbraio prossimo. 

Un accenno, infine, al  cast. La formula é quella già sperimentata con successo: gli attori sono dirigenti e operatori sindacali che frequentano via Tadino, molti alla prima esperienza sulle scene, questo anche a sottolineare la finalità sociale dello spettacolo.  L'unico professionista della compagnia è il curatore delle musiche: il  professor Fausto Ghiazza primo clarinettista dell'Orchestra Verdi di Milano.

Per chi non riuscisse ad essere presente alla  prima del 22 febbraio, il 15 marzo si replica all'Arci di Palazzolo Milanese.

 

INTERVISTA CON L'ASSASSINA - libera riduzione in due atti  del romanzo di Simona Renzi . Personaggi e interpreti: Sandra Roani (Donata Righetti); Sabina Baldi Roani (Sabria Sharif); Tania Pirri (Maria Grazia Bove); Paolo (Maurizio Bove); Irina (Elena Bottanelli); Bellezza (Ester Balconi); Dama Bianca (Roberta Ferrante); Fatima (Stefania Fragomena) - Musiche: Fausto Ghiazza - Assistenti alla regia:  Francesca Piubello, Christian Gambarelli, Giovanni Provasi - Regia: Renato Zambelli.  SABATO 22 FEBBRAIO 2014, ORE 21.00, TEATRO DELFINO, VIA DALMAZIA, 11 - MILANO

14/02/2014